Gen 13

Ceramiche

14489824089594La ceramica, dal greco κέραμος, è l’arte di costruire vasellame con pasta argillosa. Le origini dell’arte ceramica si perdono nella storia. Gli egiziani usavano l’argilla formata dalle inondazioni del Nilo che si presentava egregiamente alla lavorazione di stoviglie o statue; Questa tecnica passò dagli Egizi ai Fenici, e poi ai Greci che la perfezionarono e ne fecero un’arte. I vasi greci erano abilmente decorati prima con figure nere su sfondo rosso, più tardi il contrario. La novità della ceramica etrusca fu quella del rilievo che si estese perfino nel Mondo Romano. La tecnica della terracotta venne utilizzata dagli Etruschi per realizzare statue, colonne, urne funerarie e qualsiasi oggetto domestico. Con il passare del tempo in tutto il mondo si scoprirono nuove tecniche e metodi decorativi. Dalla Cina all’Oriente Islamico, dalla Spagna all’Italia si sviluppò un procedimento che ricopriva le terrecotte di una sostanza vitrea che le rendeva perfettamente impermeabili e lucide; questi venivano chiamati “Maioliche”. I misteriosi disegni geometrici di gusto orientale e i riflessi metallici delle decorazioni rosse e blu si ingentilivano nelle imitazioni italiane.

Intorno al XV secolo nacque una forma di produzione nuova ed originale per gli occidentali, la “terracotta invetriata“, che raggiunse grandi espressioni artistiche. L’abilità dei decoratori arrivava a copiare quadri di celebri pittori in mezzo a decorazioni di fiori e di foglie. Ogni città aveva la sua <Manifattura> sotto la protezione del signore locale che orgogliosamente ostentava i suoi prodotti. Le Manifatture Medicee producevano già dal XVI secolo bellissime porcellane, ma questa tecnica era gelosamente custodita; solo nel XVIII secolo venne rivelato da Bottger il segreto della fabbricazione della porcellana che segnava il punto d’arrivo di paziente ricerche.

La coppia di vasi proposta nell’immagine fa parte proprio della produzione delle Manifatture Medicee in porcellana a fondo oro. Il corpo è a cratere, bugnate nella parte inferiore e finemente decorato con otto tableu raffiguranti fiori dipinti in policromia. Questa manifattura risale agli anni ’50, proviene da una dimora privata milanese e reca sul fonda la scritta “campione” in blu.

Per maggiori informazioni CLICCA QUI!

Mar 26

Vasi di cristallo antichi

ImmagineTra gli oggetti più originali che si possono trovare in un negozio di antiquariato un posto speciale è occupato dai vasi di vetro antichi: per forma, colore e decorazioni c’é veramente da restarne affascinati.
Tra questi, i più pregiati sono i vasi di cristallo antichi: con l’aggiunta fino al 35% di piombo durante la lavorazione, questo tipo di vetro è di valore perché più duro e brillante; il più rinomato fra tutti è il Cristallo di Boemia.
Le possibilità di decorazione sono praticamente infinite; tendenzialmente però il vaso viene mantenuto puro nella sua trasparenza ed il motivo di decoro è dato da motivi geometrici, in rilievo o incavati rispetto alla superficie del vaso.
E per quanto riguarda i prezzi? Tutto dipende dalla purezza del vetro cristallo e dall’epoca di realizzazione; quello in foto viene meno di 80 euro scontato.

Set 26

Vasi di vetro antichi

1Siete alla ricerca di un bel vaso originale, magari un pezzo unico, in grado di arredare casa anche semplicemente da vuoto?
Allora dovrete puntare sui vasi di vetro antichi; recandovi in un negozio di antiquariato ben fornito potrete trovarne sicuramente di tutti i tipi, per tutti i gusti: con piedistallo o senza, vetro opaco o lucido, trasparente, colorato e persino dipinto a mano; ovviamente, di ogni genere di forma, dalle classiche ai vasi più moderni.
I prezzi?
Dipende dalla lavorazione e soprattutto dall’epoca di realizzazione; vi consigliamo anche di dare un occhio ai vasi cloisonné cinesi: di rara bellezza!