Nov 21

Gli stemmi

L’aspilogia deriva dal greco άσπις ed è quel settore del sapere che ha lo scopo di individuare, riconoscere, descrivere e catalogare gli elementi grafici utilizzati, nel loro insieme, per identificare in modo certo una persona, una famiglia, un gruppo di persone o un’istituzione. L’araldica è lo studio degli stemmi che si è sviluppato nel medioevo in tutta l’Europa come sistema coerente di identificazione non solo delle persone, ma anche delle linee di discendenza, il che lo rende un sistema unico del suo tempo. Molti studiosi sostengono che l’araldica sia apparsa nel XII secolo con la nascita dei tornei, utilizzata dai membri dell’aristocrazia e del clero, ma altri sostengono che sia nata durante le crociate, quando i cavalieri cristiani avrebbero imitato l’usanza islamica di distinguere i cavalieri per mezzo di emblemi, colori e disegni simbolici applicati sugli abiti e sulle bardature dei cavalli, sugli scudi e sugli stendardi, al fine di riconoscere alleati e avversari.

Presentiamo qui alcuni esempi di stemmi di famiglia che hanno delle caratteristiche in comune, quale nella parte superiore dell’incisione un elmo sormontato da animali o oggetti, al lati animali, mostri mitici o angeli, mentre nella parte inferiore si trova il motto entro una fascia e il nome della famiglia: Stemma di Lord Fauconberg (Londra 1766-69) su un’incisione che mostra in cima un elmo sormontato da un leone, che simboleggia la forza e il valore; i due sostenitori laterali sono un cervo e un liocorno. Il motto mostrato in una fascia nella parte inferiore è “Bonne et belle assez” ovvero ” buono e abbastanza bello”. Tutta l’incisione è colorata e i colori  maggiormente utilizzati sono il rosso, giallo, blu e verde. Lo stemma di Lord Baulieu mostra in cima un elmo sormontato da un grifone, che sta a significare custodia e vigilanza; i sostenitori lateriali
sono due cervi rampanti e il motto nella fascia inferiore è “spectemur agendo” ovvero “lasciamoci giudicare dai nostri atti”. Lo stemma della famiglia Salmouth mostra in cima un elmo sormontato da un rapace che sta a rappresentare l’astuzia guerresca senza pietà; i due sostenitori laterali sono dei leoni rampanti fantastici; il motto mostrato sull’incisione è “patience, passe, science”. L’ultimo è lo stemma della famiglia Chedworth che mostra il solito elmo sormontato, non da animali, ma da un braccio avvolto in armatura con la mano che tiene una spada (significa alta carica militare); i due sostenitori laterali son un leone e un angelo; il motto qui è “justus propositi tenax” che significa “una persona corretta salda il suo scopo”.