Dic 08

Statua antica in bronzo di Horus

Questa antica statua rappresenta il dio Horus eretto su una base di bronzo. Da sempre raffigurato come un dio-falco, perché uomo con la testa di falco pellegrino con la doppia corona dell’Alto e del Basso Egitto, è qui dal fisico atletico e parzialmente coperto dalle grosse ali. Figlio di Iside e Osiride, è una potente  divinità  appartenente alla religione dell’antico Egitto, e ha un ruolo fondamentale all’interno del mito di Osiride, in quanto erede di suo padre e rivale di Seth, dio uccisore del padre Osiride.

Il busto in forma umana è ben scolpito e delineato, sembra quasi avvolto dalle grandi ali piumate che rendono il corpo più morbido; nella mano destra regge una lunga lancia appoggiata a terra e il viso rivolto leggermente a sinistra ha uno sguardo serio e profondo, che trasmette autorità. Essendo un’importante divinità egizia viene identificata con il sole, simbolo della novità, archetipo dei faraoni; diviene così anche dio del cielo, che ha il sole come occhio destro e la luna come sinistro, secondo la mitologia persi durante il combattimento contro Seth. Questa statua è molto particolare per il fatto che rappresenti Horus, il dio-falco, e nelle sue sembianze è molto elegante e autoritario.