Dic 26

UNESCO: lotta al traffico di beni culturali

8a9f5280-ac7f-11e4-88df-4d6b5785fffaL’UNESCO è l’organizzazione delle nazioni unite per l’educazione, la scienza e la cultura, istituita nel 1946 e con sede a Parigi, che si propone di favorire gli scambi culturali internazionali, l’educazione popolare, la diffusione della cultura, lo sviluppo e la diffusione del sapere, al fine di contribuire al mantenimento della pace e al rispetto in tutto il mondo della giustizia, della legge, dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali. L’UNESCO sostiene la formazione per la lotta al traffico illecito di beni culturali in Bosnia e Erzegovina. L’obbiettivo del seminario tenuto è di sensibilizzare e di sviluppare le capacità dei rilevanti servizi bosniaci sia a livello statale che ad altri livelli amministrativi, relativamente all’applicazione di norme e buone pratiche internazionali. Particolare attenzione sarà posta sulla “Convenzione UNIDROIT sui beni culturali rubati o illecitamente esportati” (1995).

Dal 2006, l’Ufficio Regionale UNESCO per la Scienza e la Cultura in Europa, con sede a Venezia, è attivo nel sostenere la cooperazione regionale sulla lotta al traffico illecito di beni culturali nell’Europa sud-orientale, dando priorità al rafforzamento delle capacità istituzionali e operative del Paesi Membri con particolare attenzione al coordinamento fra le varie autorità componenti, quali le forze di polizia, i ministeri della cultura, le agenzie doganali e la magistratura.

Mar 14

Ritratto maschile. Perelli Cippo

cippo-perelli-ritratto-maschile-3929-1Il dipinto preso in considerazione è un ritratto di una figura maschile intenta ad aprire un pacchetto dal contenuto ignoto, con una sigaretta in bocca. L’opera è firmata e datata G. Perelli Cippo del ’68 e proviene da una collezione privata milanese. Il pittore milanese (1923-2004) è stato avviato dai suoi insegnanti al liceo artistico di Brera; su una base classica è riuscito a cogliere una singolare visione figurale, con un’intensa espressività; ha ricevuto numerosi inviti e premi ancora in giovane età. I luoghi dove Perelli amava stare sono diventati parte del suo corredo creativo: Milano con la darsena, i navigli e San Siro, Venezia, il paesaggio toscano, etc… Le sue opere si trovano in permanenza alla Galleria Ponte Rosso dal 1977, anno della mostra personale dell’artista milanese; molti commentatori, anche noti, hanno scritto di lui.

L’autore in questo ritratto si focalizza principalmente su due punti: sul volto dell’anziano ormai segnato dall’età che sembra quasi sorridere con la sigaretta in bocca; e sulle mani intente ad aprire il pacchetto, sottolineate maggiormente dalle linee più spesse e scure di contorno della braccia, mani e del pacchetto. L’unico soggetto dell’opera è appunto l’anziano signore e questo dà un senso di serenità, data dall’espressione della figura.

Ago 25

Il linguaggio dell’arte ed i suoi simboli come strumento di cura e benessere

Dal 26 agosto riprenderanno gli Happy Hours & Racconti d’Arte nella galleria d’antiquariato Ghilli Antichità a Milano in via A.M. Ampere 55 tel. 0270635993 – info@ghilli.it (prenotazione obbligatoria sino ad esaurimento posti); ogni mercoledì fino al 28 di ottobre 2015 alle ore 18.00 con pillole d’arte alle 19.00 tenute da professori esperti nel campo, quali Dott. Lilienau, Arch. De Paoli, Dott. Danesini, Dott. Viacava. I proprietari della galleria sono attivi e carichi nell’organizzazione di conferenze, mostre e molto altro.

Domani, mercoledì 26 agosto 2015, nella galleria d’antiquariato Ghilli Antichità si terrà alle ore 19.00 una conferenza della Dottoressa Francesca Viacava. Psicologa e psicoterapeutica, laureata all’Università Vita e Salute San Raffaele di Milano, svolge corsi e incontri rivolti al miglioramento della qualità di vita e al benessere dell’individuo attraverso dei percorsi creativi ed espressivi sia per adulti che per bambini. La conferenza verterà sull’importanza dei simbolismi presenti nel linguaggio espressivo artistico legati all’inconscio collettivo e al loro potere; questo permette di trovare e recuperare dentro di sé la quiete interiore. La Dottoressa Viacava affronta e cura i problemi/disturbi di suoi pazienti attraverso l’arte; da sempre questa è un mezzo comunicativo ed espressivo che delinea gli stati d’animo delle persone.

I prossimi incontri saranno:

02 settembre 2015 Lara Favaretto, Solo se sei mago, 2006. Relatrice Dott. Silvia Ferrari Lilienau

09 settembre 2015 Da Chatillon-Plessis a Pretty Woman: le stronze lumachine e varie altre mortificazioni. Relatore Arch Maurizio De Paoli

16 settembre 2015 Iconografia dell ‘uovo nell’arte. Relatrice Arch. Isabella Danesini

23 settembre 2015 I luoghi della mensa: dalla camera alla sala da pranzo, dalla dimora al ristorante. Relatore Arch Maurizio De Paoli

30 settembre 2015Paola Pivi, One cup of cappuccino the i go, 2007. Relatrice Dott. Silvia Ferrari Lillienau