Apr 13

Consigli per l’acquisto di un oggetto d’antiquariato

I motivi che possono spingerci all’acquisto di un oggetto di antiquariato, che sia argenteria, un mobile o un semplice suppellettile, possono essere veramente tantissimi, come per esempio quello di dare un po’ più di calore e di personalità ad una casa arredata in modo “contemporaneo”. Ma procedere ad un acquisto consapevole non è sempre banale, infatti il rischio di lasciarsi ‘ubriacare’ dall’indubbio fascino che hanno le bancarelle dei mercatini o i negozi di antiquari e rigattieri, senza capire bene se ci stiamo per mettere in casa un oggetto originale, una riproduzione o addirittura un falso è sempre dietro l’angolo. Come fare, allora, ad orientarsi e scegliere l’oggetto giusto? Qui alcuni consigli per capirne di più!!

Intanto è bene chiarire cosa si intende per antiquariato: la definizione ufficiale indica come oggetti antichi quelli che hanno più di 100 anni, il resto va invece sotto altre “etichette”: vintage, modernariato ecc. Per prima cosa è importante ‘fare un po di compiti’, ovvero avere una cultura di base sui vari stili se si sa già cosa si vuole comprare; non dare nulla per scontato, perché spesso cose antiche in realtà sono semplicemente delle ottime riproduzioni, ma non hanno il valore del pezzo genuino antico; controllare da chi si compra, meglio fare acquisti in eventi di settore o in gallerie d’antiquariato, meglio ancora se  fanno parte di associazioni di categoria, come l‘Associazione Antiquari Milanesi (questo per avere maggior sicurezza della qualità dell’oggetto che si sta per comprare); fare sempre le domande fondamentali, per avere maggiori informazioni, per sapere la ‘storia’ dell’oggetto desiderato, lo stile, se realizzato da un famoso artigiano, la provenienza, se è stato restaurato o meno. Tutte queste piccole domande, che sembrano banali, ma a cui molti non fanno e non prestano attenzione, possono aiutare a capire cosa si sta comprando e soprattutto il valore.