Restauro mobili fai da te consigli per il restauro di mobili antichi

Quando arriva il momento di arredare casa, non sempre è necessario comprare mobili nuovi di zecca. Infatti, molto spesso capita che un parente stretto si ricordi di avere un mobile che potrebbe fare al caso nostro, solo andrebbe rimesso un po’ a nuovo. Allora come restaurare un mobile antico? Certo sarebbe meglio affidarsi ad un vero negozio di antiquariato con esperti di tecniche del restauro, ma con qualche accorgimento si può far tornare un mobile al suo antico splendore.

Per prima cosa si effettua la sverniciatura del mobile applicando lo sverniciatore liquido con un pennello sulla superficie del mobile, per poi rimuovere la vernice con una spatola, delicatamente. Applicare ora lo stucco dello stesso colore del legno per levigarne la superficie, in modo da eliminare gli eventuali graffi e ammaccature del mobile dovuti all’uso negli anni. A questo punto, una volta asciutto, sempre con un pennello si passano più mani di vernice o gommalacca, per lucidare il mobile che sembrerà come nuovo. Tutte queste operazioni vanno eseguite in un locale con finestre spalancate e con indosso i guanti, date le sostanze utilizzate per il restauro.