Manutenzione dei quadri antichi

La Dr.ssa Isabella Danesini, responsabile del restauro dei dipinti antichi presso la Galleria Ghilli Antichità Milano, ha voluto rilasciare alcune dichiarazioni utili per la conservazione e manutenzione dei quadri antichi.

Per conservare bene un quadro antico innanzitutto è fondamentale assicurarsi che il dipinto venga conservato lontano da fonti di calore quali i caloriferi o in prossimità delle griglie di uscita dell’aria condizionata. Occhio anche all’illuminazione: i quadri antichi non andrebbero esposti direttamente ai raggi della luce del sole, ma particolare attenzione va posta anche all’illuminazione artificiale, che non deve essere troppo vicina per non surriscaldare troppo il film pittorico.

Particolarmente importante è anche il raggiungere, all’interno dell’ambiente domestico, un buon equilibrio tra un microclima troppo secco (tipico del riscaldamento invernale degli alloggi) ed uno troppo umido (tipico della stagione estiva o degli ambienti di servizio). Continui sbalzi tra queste condizioni determinano la deformazione della tela, della tavola e della materia pittorica, causando il degrado del dipinto.

È fondamentale rivolgersi ad un restauratore esperto quando si è in presenza di un quadro con buchi e tagli o quando la tela è molto lassa, rischiando perdite di film pittorico. Senza questo accorgimento, lo sporco naturale o il degrado della vernice possono causare problemi di pulitura dei quadri antichi, con conseguente perdita di profondità della scena e plasticità delle figure.

Nella manutenzione dei quadri antichi è essenziale non aspettare che lo stato di degrado degeneri ma, anzi, cercare di anticiparlo, richiedendo il parere di un restauratore. Piccoli interventi quali la tenditura della tela o la verniciatura, a fronte di un esborso minimo, possono migliorare sensibilmente la conservazione del dipinto antico.

La Dottoressa Danesini, infine, conclude la sua lista di consigli per la manutenzione, indicando di prestare grande attenzione anche alle cornici antiche per quadri. La conservazione delle cornici antiche, infatti, spesso viaggia parallelamente a quella del dipinto.