Lampadario in cristallo

Da quando esiste l’umanità esiste il bisogno di far luce nel buio: la luce è simbolo di sicurezza, benessere e progresso, perciò sin dai tempi antichi si cerca di illuminare gli ambienti chiusi e aperti, allungando così la durata delle giornate. I lampadari antichi sono oggetti che non passano mai di moda, ma si possono inserire nelle case dall’arredamento contemporaneo con facilità, e abbinare ai vari stili per creare un ambiente magico. Un tempo erano prerogativa della nobiltà, ma oggi sono alla portata di tutti e hanno la particolarità di creare sulle pareti e sul soffitto ombre e giochi di luce sempre diversi, grazie agli elementi che lo compongono: pendenti in vetro e cristallo, rami e catenelle in ferro, lampadine che proiettano la luce in modo sempre differente e danno vita ad un’atmosfera incantevole e suggestiva.

Un lampadario antico di cristallo si sposa bene anche con un arredamento contemporaneo: i pendenti di cristallo creano piacevoli riflessi di luce sulle pareti e sul soffitto. Quelli di grandi dimensioni con pendenti a forma di goccia sono ideali per dare un tono di classe alla sala da pranzo; un lampadario d’altri tempi poi è perfetto per interni più glamour e particolari, data la sua eleganza e raffinatezza. Per mantenerli sempre lucenti e brillanti devono essere lavati di tanto in tanto, ovvero bisogna smontare ogni pezzo del lampadario (lasciando intatto il corpo centrale) e immergere il tutto in acqua calda con sapone; lavare accuratamente tutti i pezzi, asciugarli con un panno e rimontarli, così da avere un gioiellino come lampadario!